Dietro le quinte del sapore: 9 domande a Nunzio Zappile, Executive Chef di 1908 Catering

Dietro le quinte del sapore:  9 domande a Nunzio Zappile, Executive Chef di 1908 Catering

In occasione della Giornata Mondiale dello Chef, che cade il 20 ottobre, ci addentriamo nell'universo culinario dell’executive chef Nunzio Zappile, la mente creativa dietro i piatti di 1908 Catering.

 

1. Ciao Chef, per iniziare, potresti raccontarci un po' della tua storia e del tuo percorso professionale in cucina? Com’è nata la passione per la cucina?

Sono originario di Salerno, precisamente un piccolo paese vicino alla costiera amalfitana, territorio caratterizzato da una forte tradizione culinaria nonché da prodotti di eccellenza sia di terra che di mare. Sin da bambino ho avuto una forte passione per la cucina, l’idea del mio futuro professionale è sempre stata molto chiara. Una volta conseguito il diploma, ho iniziato la mia carriera lavorando in diversi hotel e ristoranti in Trentino, Sardegna, Costiera Amalfitana, per approdare successivamente in Svizzera, inizialmente a St. Moritz e poi in Ticino.

 

2. Parliamo di ingredienti. Come selezioni i migliori ingredienti per i tuoi piatti e quanto è importante la qualità degli ingredienti nella cucina di 1908?

La qualità degli ingredienti è essenziale; vengono testati e selezionati prima di essere proposti ai nostri clienti. Ci teniamo ad offrire prodotti di altissima qualità cercando di valorizzarli al massimo.

 

3. La sostenibilità è un tema importante oggi. Come 1908 Catering affronta la sostenibilità nella preparazione dei piatti e nella gestione dell'azienda?

Tutta la merce viene ordinata da fornitori locali, prediligendo prodotti del nostro territorio e cercando di massimizzare la resa del prodotto evitando sprechi. Inoltre, per quanto concerne nello specifico il prodotto ittico, cerchiamo di acquistare prodotti da pesca sostenibile marchiati MSC oppure ASC.

 

4. Quali sono le sfide più grandi che affronti come capo chef in un'azienda di catering e eventi?

La cucina della 1908 è molto variegata, si passa dalla ristorazione collettiva a cene di gala, fino a eventi privati di alto standing. La cosa più importante, però, sia per me che per l’azienda, è la soddisfazione finale del cliente.

 

5. 1908 Catering offre una varietà di menù per eventi diversi. Qual è il processo di creazione di un menù personalizzato per un cliente e quali sono gli aspetti chiave da considerare?

Le tendenze culinarie sono in continua evoluzione, si riscontra un aumento di intolleranze alimentari e di tendenze vegetariane e vegane. Questo rappresenta un elemento fondamentale da tenere in considerazione nella creazione di un menù. L’obiettivo primario è sicuramente quello di stupire il cliente, offrendo un menù caratterizzato da piatti curati nei minimi dettagli e bilanciati. Inizialmente si chiede al cliente l’idea culinaria che ha immaginato per il proprio evento, in seguito vengono proposti vari menù correlati all’esigenza espressa.

 

6. Chef, la cucina ticinese ha una ricca tradizione culinaria. In che modo hai integrato elementi della cucina locale nei menù di 1908?

Il Ticino è un territorio ricco di materie prime di ottima qualità. La cucina di 1908 propone anche pietanze tipicamente ticinesi in versione classica o rivisitate in chiave moderna, pensate per catering istituzionali, aziendali e privati.

 

7. Suglio 1908 è un luogo perfetto per vasta gamma di eventi, dai meeting aziendali ai matrimoni. Quali sono le sfide specifiche nel garantire un servizio impeccabile in un luogo così versatile?

Suglio 1908 è un locale unico nel suo genere. La struttura dà la possibilità di passare dalla ristorazione collettiva ai meeting aziendali, fino a cene di gala o matrimoni. Per quel che concerne la cucina, la sfida più grande è quella di riuscire a diversificare drasticamente le proposte culinarie: passare da pasti di ristorazione collettiva fino ad arrivare a una cucina pressoché gourmet.

 

8. Chef, 1908 Catering offre anche un servizio di chef a domicilio: quali sono le sfide e le gioie di portare la tua cucina e il tuo talento direttamente nelle case dei clienti?

La sfida principale è sicuramente quella di riuscire sviluppare piatti tecnicamente complessi in semplici cucine casalinghe. La mia soddisfazione più grande è quella di regalare un’esperienza unica.

 

9. Chiudiamo con una nota divertente: qual è la richiesta più particolare mai ricevuta nella tua carriera da chef?

La richiesta più strana è stata quella di cucinare per clienti che hanno deciso di vivere un’esperienza emozionante in un accampamento in alta quota, in assenza di acqua ed elettricità. Mi è subito sembrato qualcosa di assurdo, ma da quando lavoro per 1908 ho capito che nulla è impossibile.

 

Contattaci subito per offrire ai tuoi ospiti unesperienza impeccabile e fuori dallordinario – dalla location al servizio catering di alto livello made in Ticino.

Tu lo sogni, noi lo realizziamo!

PRENOTA ORA

Matrimoni in Autunno: Tendenze e Idee per un Giorno Speciale

< PRECEDENTE

Catering a domicilio: Perché sempre più persone scelgono lo chef privato

SUCCESSIVO >

Iscriviti alla newsletter

Non perdere l'occasione di scoprire novità e consigli per rendere i tuoi eventi futuri sempre migliori.

Clicca sulla casella "Non sono un robot"

* Campi obbligatori

Non perdere l'occasione di scoprire novità e consigli per rendere i tuoi eventi futuri sempre migliori.

Il menù per la casa per anziani: cosa mangiare nella stagione estiva

Il menù per la casa per anziani: cosa mangiare nella stagione estiva

Leggi di più